ARTIOLI

Artioli è il marchio italiano di calzature più costoso al mondo che ha canonizzato la qualità e lo stile da un secolo intero. Il fondatore del brand, Severino Artioli ha aperto la sua bottega di calzolaio a Torino nel 1920 e ha dato inizio al business di famiglia – la creazione delle calzature.

Alla fine degli anni ’50 suo figlio Vito socio del padre, ha dato vita ad un nuovissimo design di calzature. Egli ha ottenuto il brevetto per delle idee rivoluzionarie per quei tempi: le calzature a pantofola con l’elastico sotto la linguetta, che permettono di adattare la calzabilità ai vari tipi di piede, l’allacciatura elastica che calza i modelli allacciati allo stesso modo dei modelli a pantofola, ed anche morsetti e decorazioni metalliche rivoluzionando la fisionomia della scarpa.

Anche oggi l’Artioli investe milioni di euro nello sviluppo e nell»applicazione dei materiali e delle tecniche calzaturiere innovative. Oltre alle pelli diventate tradizionali (di iguana, di lama, di coccodrillo e di struzzo) il brand utilizza le pelli di elefante, di anguilla, di canguro e di squalo per le collezioni stagionali.

Le scarpe Artioli sono calzate da molte celebrità importanti nel mondo: Pablo Picasso, Salvatore Dalì, Frank Sinatra, Marcello Mastroianni; dalle intere dinastie politiche: Eisenhower, Kennedy, Onassis. Perfino la scelta di ex-leader del mondo cattolico, Papa Giovanni Paolo II, è caduta sul marchio di Artioli.

Oggi Artioli occupa un posto d’onore nella sala maschile plurimarca della sede principale di Luxury Store in via Nizhne-Volzskaya nabereznaya a Nizhny Novgorod.